#muoviamoci in Europa

 


EUROPEE 2014 - 25 maggio

C’è una nuova Italia, c’è un Nuovo Centrodestra

 

 


 

L’Italia assumerà la Presidenza del Consiglio dell’Unione europea tra

 

Chi Sono

Mi chiamo Maurizio Lupi e sono nato a Milano il 3 ottobre 1959, dove vivo con mia moglie e tre figli. Il mio impegno in politica inizia nel 1993 nel Consiglio comunale di Milano e da assessore nella Giunta Albertini mi sono occupato di urbanistica, edilizia e lavori pubblici.

Nel 2001 sono stato eletto alla Camera dei Deputati con Forza Italia e in seguito con il Pdl. Nel 2008 ho ottenuto l’incarico di Vicepresidente della Camera dei Deputati, riconfermato per la XVII legislatura.

Il 27 aprile 2013 sono diventato Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nel Governo di Enrico Letta, riconfermato nel febbraio 2014 con Matteo Renzi.

Nel novembre 2013 con Angelino Alfano e altri parlamentari abbiamo deciso di continuare a sostenere il Governo di larghe intese nato per portare l’Italia fuori dalla crisi. La sua caduta avrebbe portato il Paese nel baratro. Per questo motivo non abbiamo aderito alla  riedizione della vecchia Forza Italia, ma abbiamo fondato il Nuovo Centrodestra, a cui hanno già aderito oltre 5.000 amministratori locali e di cui sono stati fondati oltre 12.000 circoli, con più di 120.000 soci.

Oggi NCD rappresenta il futuro del Centrodestra e la possibilità di riunire tutti i moderati italiani. Una nuova formazione politica che faccia della responsabilità, della moralità del fare, della sussidiarietà, della battaglia per una giustizia giusta, del merito, del sostegno alle forze creative del paese il suo programma.

Per una biografia completa clicca qui

Perchè mi candido

Sono candidato come capolista nella circoscrizione Nord Ovest per il Nuovo Centrodestra al Parlamento europeo. Penso che sia ora di cambiare il ritornello stanco che ci sentiamo ripetere da anni: “Ce lo chiede l’Europa”.

Noi che cosa chiediamo all’Europa? E soprattutto: che cosa possiamo dare all’Europa perché l’Europa ritrovi se stessa? “#Muoviamoci #Insieme” è lo slogan che ho scelto. È un invito personale a ciascuno di noi.

C’è una nuova Italia che sta cercando di cambiare e di uscire dalla crisi. Serve una nuova Europa, che torni a respirare lo spirito che l’ha fatta nascere. C’è in gioco il bene comune.

Siamo in un momento storico in cui tutti devono giocarsi tutto. Chi fa politica per passione al bene comune deve testimoniarlo, è l’unico modo per non lasciare campo aperto a chi si muove solo per calcolo, sfruttando la rabbia della gente. L’alternativa è tra la responsabilità di costruire e lo sfascismo urlante. In una situazione simile chiunque ha qualcosa da dare deve mettersi in gioco. Ecco perché mi sono candidato.

Il prossimo semestre l’Italia guiderà il Consiglio europeo. Indirizzarlo verso politiche di sviluppo e di occupazione dipenderà anche dal consenso che riceveremo.

Combattere l’euroburocrazia, escludere le risorse in investimenti strategici dal patto di stabilità, coniugare accoglienza e sicurezza delle nostre frontiere, portare più sussidiarietà anche in Europa, dare nuovi poteri alla Bce per la difesa dell’euro, difendere la famiglia come fondamento del futuro della società, sostenere gli imprenditori che creano lavoro. Sono queste alcune delle battaglie che dovremo fare.

Leggi la lettera completa

 

Le ragioni della nostra scelta di fondare il Nuovo Centrodestra


fondatori ncd nuovo centrodestra maurizio lupi

La nostra scommessa è quella di costruire un nuovo grande partito di centrodestra, non cerchiamo fusioni con centri o centrini, tentativi sui quali gli elettori hanno già detto come la pensano. Un centrodestra espressione dei moderati, che faccia della responsabilità, della moralità del fare, della sussidiarietà, della battaglia per una giustizia giusta, del merito, del sostegno alle forze creative del paese il suo programma.

Un partito con questa identità può avere la capacità e la credibilità per tessere alleanze nell’area alternativa alla sinistra. Abbiamo un grande compito davanti a noi: testimoniare che l’Italia è un grande Paese e che usciremo tutti insieme dalla crisi a testa alta. Lo dobbiamo alle tante imprese che hanno chiuso, alle tante persone che hanno perso il lavoro, ma anche ai tanti che ancora oggi ogni giorno sono la spina dorsale viva e vera dell’Italia.

La mia storia. È stata una decisione sofferta, ma alla fine obbligata. Sino all’ultimo istante abbiamo lavorato per evitare strappi e scissioni con Forza Italia e ho fatto il possibile per scongiurarlo. Vent’anni di storia politica e umana a fianco del presidente Berlusconi non si cancellano. Oggi si parla tanto di lealtà: io sono e resto leale con questa storia, con chi l’ha iniziata e guidata, con i suoi valori, le sue battaglie politiche, con la responsabilità sempre manifestata nei confronti degli interessi del Paese prima di qualsiasi pur legittimo interesse del partito.

La nascita del governo di coalizione. Ad aprile 2013, dopo aver preso tutti, centrodestra e centrosinistra, una sonora sberla dagli italiani, Berlusconi propose la rielezione di Napolitano a presidente della Repubblica e il governo di larghe intese, con un tempo e un programma determinati per portare il Paese fuori dalla crisi economica, diminuendo la pressione fiscale e facendo le dovute riforme, elettorale e istituzionale, che i cittadini ci chiedono da tempo. Questo è il mandato del governo in cui il presidente Berlusconi ci aveva indicati come ministri del Popolo della libertà. Dicendo fin dall’inizio, e ripetendolo ancora il 2 ottobre in occasione del rinnovato voto di fiducia al Senato, che la sua vicenda giudiziaria – che tutti noi consideriamo un’ingiustizia a cui ci opporremo – non doveva interferire con questo compito e questa responsabilità.

Non questa Forza Italia. Volevamo unire e rappresentare i moderati, che sono la maggioranza in questo Paese. Invece la nuova Forza Italia si era affidata a persone dai toni e dai metodi estremistici. Io potevo stare in un partito che insulta le istituzioni? Potevo stare in un partito che si è dimenticato del merito nella selezione della sua classe politica? Potevo stare con chi chiama all’unità intorno a Berlusconi perché “lui ha i voti”? Sono stato con Berlusconi per la sua proposta politica, per il suo carisma, per la sua capacità di unire la gente intorno a un progetto che metteva in primo piano la moralità del fare, per le sue battaglie che ponevano fine alla sudditanza ideologica nei confronti della sinistra, non perché “aveva i voti”. La politica è un rischio in prima persona con la propria faccia, le proprie idee e tutte le proprie energie. Il Nuovo Centrodestra nasce per questi motivi.


Informazioni Utili

vota2


Come
Si vota domenica 25 maggio dalle 7 alle 23 sulla scheda grigia.

Ogni elettore può esprimere fino a 3 preferenze (un candidato di sesso diverso dagli altri due) scrivendo il cognome del candidato. Io sono capolista nel Nord Ovest, barra Ncd e scrivi Lupi come prima preferenza.


Dov’è
Si trova a Milano in via Ceradini 4 presso il Coordinamento regionale di Ncd.

Come
Segui l’agenda degli appuntamenti in basso sulla home page di mauriziolupi.it.

Dove
Lo trovi al Comitato Elettorale di via Ceradini 4 a Milano presso il Coordinamento regionale di Ncd. Il responsabile del materiale è Giacomo Fiorini 335 1848543.

Sono disponibili manifesti, santini, cartoline e gadget mentre qui sotto trovi altro materiale digitale da usare sul web.


Come
I miei canali social sono ricchi di contenuti e sempre aggiornati.
Seguimi su:

Puoi anche scrivermi una mail cliccando qui.




Ecco gli impegni del Nuovo Centrodestra in Europa:

 

Lotta alla euro-burocrazia

Investimenti strategici fuori dai parametri di Maastricht

Immigrazione: accoglienza e sicurezza

Nuovi poteri alla Bce

Difesa dei valori: vita e persona
Meno finanza, più impresa e lavoro

scrivilupi


Lasciando i tuoi dati potrai:

  • Comunicarmi la tua opinione
  • Unirti alla community insieme a migliaia di persone
  • Condividere notizie e giudizi su attualità e politica
  • Partecipare attivamente al cambiamento del Paese

Iscriviti alla Newsletter



Privacy


 leggiew

 
  • Bene ha fatto Giorgetti a rimettere #Casalino al proprio posto, anche se il posto che occupa sembra troppo per lui.… https://t.co/X86HIaDiwl

  • #DiMaio vuole chiudere negozi e supermercati di domenica, la maggioranza degli italiani (vedi sondaggio del Corrier… https://t.co/XcZQhUpXrr

  • Secondo il rapporto 2018 dell’Ong missionaria Portes Ouvertes 1 cristiano su 12 subisce #persecuzioni (+154% dal 20… https://t.co/3SZIEFIZtV

  • Di Maio: “Più debito per abbassare le tasse”. Non sa che nel bilancio dello Stato vanno messi anche i soldi in più… https://t.co/Kopqd9eWJC

  • La mia totale solidarietà a Roberto Formigoni. Confido nella Cassazione. Ma non può essere e non sarà questa condan… https://t.co/K7tFulQCcl

Il mio comitato elettorale si trova presso il Coordinamento regionale di Ncd in via Ceradini 4 a Milano.

 

Diventa protagonista della campagna elettorale delle europee 2014.
Con questo form mandami consigli e punti di vista.

Fammi sapere che cosa conta per te.

maurizio lupi capolista elezioni europee 2014 nord ovest blog (2)

Cognome Nome (required)

Email (required)

CAP

Oggetto

Messaggio

Riporta la seguente stringa qui sotto: captcha